Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

16 comments on “024: Onde Gravitazionali, in parole povere…

  1. Sbaglio o con le teoria delle onde gravitazionali è stato ipotizzato anche il teletrasporto in un futuro non molto lontano? Tempo fa lessi che erano state teletrasportate per la prima volta particelle sub-atomiche..

    PS: Sono ignorante in materia, era solo una curiosità

    • Vito Lecci Feb 13, 2016

      Ciao Ciro,
      credo che tu ti stia riferendo al fenomeno dell’entanglement della fisica quantistica.
      In effetti si tratta di una cosa diversa, ma comunque molto interessante. Si pensa infatti alla realizzazione di computer quantistici in grado di trasportare informazione istantaneamente a distanza.
      Vedremo come evolve…

  2. Shanti Feb 13, 2016

    grazie! apprezzo molto la spiegazione semplicistica! sarebbe interessante conoscere le implicazioni pratiche di questa scoperta. Significa che prima o poi tutto l’universo finirà dentro un buco nero ? ho sentito dire , non so se impropriamente, che questo potrebbe portare alla scoperta di universi paralleli.. sono solo sciocchezze?

    • Vito Lecci Feb 13, 2016

      Grazie a te Shanti.
      L’implicazione più immediata di questa scoperta è che da ora potremo guardare l’Universo con occhi nuovi e chissà quante cose ci permetterà di scoprire.
      Per quanto riguarda invece le faccende legate ai buchi neri intesi come portali che permetterebbero di raggiungere ipotetici universi paralleli, si tratta di considerazioni legate, non alle onde gravitazionali, ma alla curvatura dello spaziotempo.

  3. Rosanna Feb 13, 2016

    Grazieeeee Vito Affascinate, mi hai fatto vedere con i tuoi semplici esempi le onde gravitazionali grazie

  4. Dario R. Feb 13, 2016

    Benissimo Vito, semplice ma corretto come sempre! Un altro buon lavoro. Di solito inoltre si osserva prima il fenomeno e poi lo si indaga sperimentalmente; in questo caso invece è notevole come Einstein abbia descritto il fenomeno prima che fosse osservato, e ben un secolo prima, con soli strumenti matematici!

    • Vito Lecci Feb 13, 2016

      Grazie Dario.
      Proprio vero, è semplicemente stupefacente come Einstein sia riuscito, tra l’altro da solo, a concepire concetti così complessi e quasi controintuitivi…

  5. Davide Feb 13, 2016

    Ciao !!
    Grazie mille ancora,x questa interessante spiegazione semplicistica in file audio,delle onde gravitazionali . Complimenti. …… ! Bellissimo sistema comodo,ben fatto ,di Astronomicast e i suoi file audio………… tutto molto interessante. …………credo che lo condividerò sul mio gruppo d Facebook ” TgSky Notiziario non sta in terra ma! in cielo…….. ” grazie mille ancora a rise.

    • Vito Lecci Feb 14, 2016

      Ciao Davide,
      grazie a te per il tuo feedback e per la condivisione sul tuo gruppo di fb.
      Un caro saluto e… al prossimo episodio.

  6. leonardo Feb 14, 2016

    Grazie Vito molto interessante l’episodio

  7. Tiziano Feb 14, 2016

    Ciao Vito i tuoi esempi non sono così semplicistici come tu li descrivi, ma sono estremamente facili da capire tanto che li ha capiti mio figlio di 10 anni! Einstein stesso diceva che non puoi dire di aver ben compreso una cosa se prima non la sai spiegare a tua nonna. Cosa che tu sei riuscito perfettamente a fare. Grazie

    Vito sei un mito

    • Vito Lecci Feb 15, 2016

      Ti ringrazio Tiziano.
      Sono davvero contento di sapere che anche tuo figlio abbia trovato accessibili le mie parole.
      Allora al prossimo episodio… 🙂

  8. Fabrizio Feb 15, 2016

    grazie Vito per le tue ‘onde gravitazionali’ in pillole.. ;D

  9. Marcelo Feb 22, 2016

    Grazie, Vito.
    Penso che questo sia il episodio che mi a piaciuto di più.
    Davvero è troppo interessante e la tua spiegazione mi ha dato una luce grandissima sul questo argomento. Affascinante!
    Saluti dal Brasile

AstronomiCast © 2015-2017, tutti i diritti riservati